Samples

È scomparso Antonio Formicola, artista esistenziale

Letture: 2.206

In memoria del pittore porticese Antonio Formicola (1958-2020)

di Gennaro Avano


Nei giorni scorsi, nella solitudine di questa cupa stagione, ci ha lasciati il pittore Antonio Formicola, artista sensibile, capace di evocare attraverso una fresca ritrattistica il carattere delle nostre genti e, con le sue marine, la vivacità dei lidi vesuviani. Non avendo potuto porgergli l’estremo saluto né esprimere il nostro dolore; non avendo potuto stringerci ai suoi cari, vogliamo ricordarlo com’era: gioviale e sempre all’opera, nella bottega che fu sua per trent’anni, all’angolo tra via Zuppetta e via De Gregorio.

La storica bottega di Antonio Formicola

Poeta esistenziale, capace – nella sua semplicità – di esprimere acute analisi storiche e vivaci critiche sociali, restituiva il quadro rapido e autentico di un territorio che conosceva da sempre e che fino all’ultimo giorno ha amato. Forse troppo lo ha amato Antonio, non sempre ricambiato, non sempre compreso; caro per lui al punto di non volerlo mai abbandonare, pur avendone avuto più volte l’opportunità. Perché quel suo talento avrebbe avuto ben ampia risonanza altrove.

Dopo aver frequentato il Liceo Artistico Statale di Napoli, con un breve trascorso sportivo da boxer, Antonio si immerse nel lavoro, quello schietto e costante dell’artista d’impressione, capace anche di rendersi bravo artigiano. Pur conservando quel suo tono scanzonato, da bohemien d’altri tempi, era appassionato del lavoro Antonio. Ad attestarlo quella sua capacità di resilienza che dopo il duro colpo della crisi, col freddo e col gelo, col caldo e durante le feste, gli imponeva di aprire comunque, ogni giorno, mettendo davanti a tutto l’amore per l’arte. Dipingendo sempre e promuovendo nella sua bottega anche l’opera di tanti artisti vesuviani, attuali e del passato. Artisti che soltanto lui sapeva descrivere, e poi con tale dovizia e passione per cui il cliente acquistava, tal volta, sulla base di una narrazione le opere di perfetti sconosciuti. Ci piacerebbe che la memoria di questo artista sensibile e talentuoso, quanto dignitosamente umile e concentrato sul suo lavoro, fosse preservata dai porticesi, i quali potranno un giorno fieramente dire d’essere concittadini di quel pittore poeta che fu Antonio Formicola.

Gennaro Avano

.

.

.

.

Marciano Arte galleria d’arte e cornici.

Comments

comments

ARTICOLO PRECEDENTE ARTICOLO SUCCESSIVO
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *