Samples

Un ultimo saluto all’amico artista Eduardo Zanga

Letture: 446
Foto di Ornella De Martinis con Eduardo Zanga all'opera mentre realizza un'opera d'arte per il museo di Tursi (MT)

In memoria del pittore e scultore Eduardo Zanga (1957-2024), fraterno amico scomparso troppo presto il 23 aprile all’età di 66 anni

Foto di Eduardo Zanga con alcune sue opere esposte al PAN
Eduardo tra due sue opere al PAN

Grande commozione ieri per l’ultimo saluto a Eduardo Zanga nella chiesa di San Sebastiano al Vesuvio. Ci mancherà Eduardo, un uomo semplice, umile, generoso e di grande estro. Amava l’arte, la musica e tutto ciò che sprigiona bellezza e arricchisce l’animo. Con i suoi originali lavori è entrato a far parte della collezione Marciano Arte ma è bastato poco tempo per conquistare la nostra famiglia, i clienti e gli amici dal punto di vista umano diventando un pilastro della galleria e un punto di riferimento importante per me e per mio fratello Alfredo. L’artista non muore mai, Zanga vivrà con le sue opere che avremo sempre in mostra, ma ci mancherà tantissimo Eduardo, la sua ironia, i suoi discorsi, la sua compagnia.

Qui è il nostro ultimo saluto con alcuni momenti passati insieme:

Enzo Cino, Peppe Pappa, Ornella De Martinis, Eduardo Zanga e Salvatore Marciano
Enzo Cino, Peppe Pappa, Ornella De Martinis, Eduardo Zanga e Salvatore Marciano

L’artista vive nelle sue opere

Un grande artista Eduardo Zanga nato a Napoli nel 1957, scultore e pittore, studia all’Istituto d’Arte di Torre Del Greco, allievo di Renato Barisani (1918-2011). Frequenta i Master di Disegno Industriale e Fotografia e si dedica allo studio della progettazione e alla realizzazione di gioielli e complementi di arredo. Nel 2004 fonda il Movimento d’Arte “Geometrie Dinamiche”. Con le sue opere astratte, tra pittura e scultura, Zanga modella, sagoma e da nuova vita a materiali come legno, plexiglass, pietra, ferro, rame. Suoi lavori figurano in importanti collezioni d’arte contemporanea pubbliche e private; due opere sono in mostra permanente presso il complesso museale di San Filippo Neri a Tursi (MT). Ultima mostra al PAN (Palazzo delle Arti Napoli) nel maggio del 2021. Gallerie di riferimento: Marciano Arte di Portici e Galleria Serio di Napoli.

Foto con l'opera "Rabatana" dell'artista Eduardo Zanga realizzata per il museo diocesano "San Filippo Neri" di Tursi (MT) in Basilicata
“Rabatana” scultura di Eduardo Zanga per il museo diocesano “San Filippo Neri” di Tursi (MT) in Basilicata
Foto dell'installazione "Ricomposizione geometrica" di Eduardo Zanga collocata all'ingresso del PAN Palazzo delle Arti Napoli per la mostra "Il luogo del pensiero"
“Ricomposizione geometrica” di Eduardo Zanga, Ingresso del PAN Palazzo delle Arti Napoli per la mostra “Il luogo del pensiero”
Foto di Ornella De Martinis con Eduardo Zanga all'opera mentre realizza un'opera d'arte per il museo di Tursi (MT)
Foto di Ornella De Martinis con Eduardo all’opera

Il nostro pensiero va anche alla sua splendida famiglia: alla moglie Mariuccia e alle due figlie Manuela e Clory

Ciao Eduardo.

Comments

comments

ARTICOLO PRECEDENTE ARTICOLO SUCCESSIVO
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *